Marcellina

marcellina

Abitanti: 6.500 (Marcellinesi)
Altezza: 290 m – s.l.m.
Distanza da Roma: 42 km
Vie d’accesso: A24 – Tiburtina – Palombarese
Tel. sede comunale: 0774/427020
Fax sede comunale: 0774/424207

Cenni storici

Marcellina, situata alle falde occidentali del monte Gennaro in una zona ricca di resti di importanri ville romane, è un centro prevalentemente moderno.
Prende il nome e lo stemma dalla nobile casata romana dei Marcellini, proprietari, nel Medioevo, di un feudo tra l’ attuale paese e Palombara.
La sua storia è legata alla potente e florida abbazia benedettina di Santa Maria in Monte Dominici, intorno alla quale sorse un abitato sparso a carattere agricolo-pastorale.
Nel 1218 la chiesa e la comunità insediata tutt’ intorno appartenevano all’ Abbazia di S. Paolo fuori le mura. Nel 1391 Bonifacio IX concesse il feudo in enfiteusi agli Orsini, che lo acquistarono definitivamente nel 1435.
Circa un secolo dopo nel 1558 il feudo fu ceduto al cardinale Federico Cesi e da questi ai Borghese nel 1678. Marcellina si staccò da S. Polo, divenendo comune autonomo, nel 1909.

Principali monumenti

L’ abbazia di S. Maria in Monte Dominici (sec. XI) sorge presso i resti di una grande villa romana di età repubblicana.Attualmente la chiesa, salvo il notevole campanile medioevale con bifore e trifore, ha un aspetto modesto, a causa dei molti rifacimenti subiti, ma gli affreschi del XIII secolo, con episodi dell’ Antico e Nuovo Testamento e della vita di S. Pietro, costituiscono un’ importante documento della storia della pittura medioevale del Lazio. Sull’ altare maggiore si ammira una tavola raffigurante la Madonna delle Grazie con il Bambino, collocabile nell’ ambito della pittura romana del XII secolo.

marcellina_02
capranica_02
marcellina_03

Potrebbero interessarti anche...